Cerca
Close this search box.

La Materiali Sonori, grazie al Festival Orientoccidente, selezionata per il concorso nazionale Art Bonus

La Materiali Sonori , etichetta valdarnese, è stata selezionata, con la XIX edizione del festival Orientoccidente, per il concorso Art Bonus 2024, organizzato da Ministero della cultura, ALES Spa e Promo PA Fondazione – LuBeC con l’obiettivo di premiare l’impegno di quanti, beneficiari e mecenati, rendono possibile il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale italiano. La mission è quella di promuovere una sempre più diffusa conoscenza della misura fiscale introdotta per incentivare le donazioni a favore della cultura attraverso un beneficio fiscale del 65%. “Non si vince nulla: solo affetto da parte di chi ci vuol bene. E non è certo poco: è un bel premio!”, ha detto il presidente di Materiali Sonori Giampiero Bigazzi.

 

Orientoccidente è fra i finalisti con un’edizione, quella del 2023, che ha riscosso un grande successo con protagonisti di rilievo come Roberto Vecchioni, Ginevra Di Marco, Antonella Ruggiero, Alberto Bertoli, Diego Coscia, Arlo Bigazzi, Stefano Donato, Punkcake, Andrea Salvadori, Francesco Magnelli, Sarah Lee Guthrie, Scarlet Rivera, Modena City Ramblers, Orchestra Multietnica di Arezzo, The Sleeping Tree, Yorka Rios & Cubania Y Tradicion, Enzo Brogi, Marco Noferi, Orio Odori, Paolo Hendel, Paffest, Vita Da Vicolo, Fiamma Negri, Giusi Salis, Don Antonio, Andrea Kaemmerle, Teatro Clandestino, Peppe Voltarelli, Bandabardò. Con l’adesione dei Comuni di San Giovanni Valdarno, Cavriglia, Pontassieve, Figline e Incisa Valdarno, Loro Ciuffenna, Bucine, Terranuova Bracciolini, Rignano dull’Arno, Castelfranco Piandiscò e il contributo di Regione Toscana. E il supporto di Unicoop Firenze, Publiacqua, BCC Banca del Valdarno, Idraulica Laterza, Ulli Ulli, Beta Due.

La votazione è pubblica e si può votare a questo link.  San Giovanni Valdarno è in gara anche con la  mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura”, organizzata dal Comune nel 2023 nell’ambito di “Terre degli Uffizi”.  Si vota fino al 1 marzo.

Articoli correlati