Cerca
Close this search box.

V24 con i lavoratori Fimer a Milano. La loro preoccupazione. “Quando si sganceranno i fornitori non avremo più futuro”

“Siamo partiti per Milano per sollecitare il Tribunale della città lombarda a sciogliere una questione che va avanti da due anni. Il tempo è finito, perchè quando di sganceranno fornitori e clienti, noi non avremo più un futuro”. Andrea Botarelli è uno dei lavoratori della Fimer che questa mattina, all’alba, con il pullman, è partito alla volta di Milano insieme ad un centinaio di compagni di squadra e ai sindacati. Prima tappa, Vimercate, dove ha sede la Fimer, con un presidio davanti al municipio. Successivamente la folta delegazione si è spostata a Palazzo Lombardia, sede della Regione. Intanto il Tribunale di Milano, che adesso è competente in materia, ha concesso a Fimer due mesi di tempo per presentare una proposta definitiva di concordato preventivo o di una domanda di omologa di accordi di ristrutturazione dei debiti. Una notizia che non è stata accolta positivamente dai lavoratori. “Hanno presentato solo lettere di intenti che non danno nessuna concretezza”, ha detto Botarelli. Intanto questa sera alle 20 si terrà un’assemblea davanti alla fabbrica di Terranuova per fare il punto della situazione e decidere se continuare o meno l’occupazione.

Andrea Botarelli ai nostri microfoni

 

Articoli correlati