Cerca
Close this search box.

Al via la “Nuova Primavera Musicale Sangiovannese”

Riproduci video

Il ricco cartellone è stato presentato ieri mattina: otto appuntamenti di alto livello per la quarta edizione della Nuova Primavera Musicale Sangiovannese organizzata dall’Accademia musicale valdarnese con il patrocinio del Comune di San Giovanni Valdarno. La mission è ormai esplicita: promozione dei musicisti del territorio, spazio ai giovani talenti e presentazione di artisti di consolidata fama nazionale e internazionale. Il concerto inaugurale si terrà domenica 10 marzo alle 17,15 alla Sala La Nonziata. “L’Accademia musicale valdarnese – commenta l’assessore alla cultura Fabio Franchi (intervista in alto) – prosegue la tradizione di ‘preannunciare’ l’arrivo della primavera e accompagnarci dentro di essa, all’insegna della musica, della cultura e del bello. Coniuga pianisti e musicisti di fama internazionale a esibizioni di giovani allievi dell’Istituto musicale Feroci, confermando la propria duplice, storica vocazione verso la promozione e diffusione della musica classica e della musica di qualità, da una parte, e verso la formazione musicale di altissimo livello (molti allievi dell’Accademia hanno intrapreso studi di perfezionamento in prestigiosissime istituzioni; molti ex allievi sono adesso pianisti affermati in Italia e nel mondo). Una specificità di questa edizione è la collaborazione con l’Accademia della Nunziata, per le lezioni-concerto: incantevole e indimenticabile quella tenuta dal Maestro Andrea Turini il 27 gennaio scorso. E’ sempre positivo quando più associazioni fanno rete e uniscono le forze, fornendo un risultato che è sempre indiscutibilmente superiore alla mera ‘somma aritmetica’ delle qualità di entrambe. La collaborazione fra differenti realtà è un segnale di una comunità forte, coesa e produttiva”.

“Un programma davvero molto ricco e variegato quello di quest’anno che siamo orgogliosi di proporre alla comunità di San Giovanni, la quale risponde sempre in maniera entusiasta – le parole del maestro Andrea Turini, direttore artistico dell’Amv (intervista in alto) – Tanti i musicisti di fama nazionale e internazionale che saranno ospiti nella nostra città; ci sarà anche un concerto dedicato al repertorio pianistico russo, un altro sulla musica contemporanea Argentina per il quale abbiamo anche il patrocinio dell’Ambasciata Argentina a Roma, trio e quartetti per proposte differenti, interessanti e di alto livello. Inoltre quasi tutti i concerti saranno aperti dai nostri musicisti, allievi dell’istituto Feroci ed è per noi motivo di grande orgoglio”.

 

 

Si inizia quindi domenica 10 marzo con l’esibizione degli allievi dell’istituto musicale F. Feroci che apriranno molte delle performance in programma. A seguire salirà sul palco il duo Ortensi – Pasetti che delizierà il pubblico con il concerto per flauto ed arpa sulle musiche di F. Naderman, R.N.C. Bochsa, J. Donjon, P. Bellenot e J. Mouquet. Sabato 16 marzo, sempre alle 17,15 alla Sala La Nonziata, si terrà la lezione – concerto “Il pianoforte” con la pianista Maria d’Agostino in collaborazione con l’Accademia della Nunziata sulle note degli artisti M.P. Musorgskij, A.N. Skrjabin e S.V. Rachmaninov. Si prosegue, domenica 23 marzo, con il concerto per soprano, contralto, oboe e organo nella chiesa di San Lorenzo. Si esibiranno il soprano Francesca Caponi, il contralto Anna Chiara Mugnai, Cesare Pierozzi con l’oboe e Daniele Dori all’organo sulle musiche di G.P. Telemann, G.B. Pergolesi e J.S. Bach.

Domenica 28 aprile alle 17,15, tornando alla Sala La Nonziata, in programma il concerto di pianoforte di Mauricio Annunziata, con il patrocinio dell’Ambasciata Argentina in Roma. Il pianista si esibirà sulle note di J. Aguirre, C. Gustavino, A. Ginastrera, A. Williams e dello stesso Annunziata Appuntamento successivo domenica 12 maggio alle ore 16,30 nella Chiesa di San Lorenzo con il concerto d’Organo Tomoko Kamimura sulle musiche di C. Merulo, B. Storace, G. Frescobaldi, G. Muffat, J.S. Bach, D. Zipoli, J. Pachelbel e L.N. Clérambault
Mercoledì 15 maggio alle ore 17,15 alla Sala La Nonziata, dopo la consueta esibizione degli allievi dell’Istituto musicale, seguirà la lezione – concerto “Il Pianoforte” con Leonardo Giulianelli e Alessandro Ubaldi, in collaborazione con l’Accademia della Nunziata, sulle note di I. Stravinsky, F. Mompou, A. Tansma, C. Debussy, G. Ligeti e A.N. Skrjabin. Domenica 26 maggio dalle ore 17,15 alla Sala La Nonziata, spazio al Trio di Genova con le musiche di A. Zemlinsky e C. Fruhling. Infine, domenica 2 giugno alle ore 17:15 alla Sala La Nonziata, ci sarà il prestigioso concerto finale che dedicherà il suo spazio iniziale un’ultima volta al concerto degli allievi dell’Istituto Musicale F. Feroci a cui seguirà il Concerto di Agorà Piano Quartet sulle note di W.A. Mozart e R. Shumann.

Articoli correlati