Cerca
Close this search box.

Agnese Vannini è il nuovo medico al DH Oncoematologico del Serristori

Il DH Oncoematologico dell’Ospedale “Serristori”di Figline si arricchisce di una nuova figura professionale: si tratta di Agnese Vannini, già in servizio presso la struttura cittadina grazie a una borsa di studio interamente finanziata dal Calcit Valdarno Fiorentino. La dottoressa Vannini, originaria di Terranuova ma residente nel capoluogo fiorentino, sta già affiancando gli altri medici che compongono lo staff oncoematologico del “Serristori”. Dopo il conseguimento della laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Ateneo fiorentino, Agnese Vannini si è specializzata nella cura del cancro, grazie a una tesi inerente lo studio dei tumori neuroendocrini nel 2015.Successivamente per 18 mesi si è occupata di cure palliative domiciliari, maturando una straordinaria esperienza umana, oltre che professionale, per poi occuparsi per circa un anno di radioterapia oncologica fino al dicembre 2017 quando ha iniziato il suo rapporto professionale presso il DH Oncoematologico dell’Ospedale “Serristori” grazie a una borsa di studio interamente finanziata dal Calcit Valdarno Fiorentino. “Sono molto felice di prestare la mia professionalità all’interno di un ambiente giovane e dinamico come questo incontrato al “Serristori”-ha sottolineato la dottoressa Vannini- con ottimi professionisti e persone ricche di umanità, con cui condividere la ‘battaglia’quotidiana contro la patologia oncologica. Da parte mia non mancherà mai l’impegno e lo studio continuo per affrontare al meglio le difficoltà che il cancro presenta, sempre a fianco dei pazienti. “Ringrazio a nome del Consiglio- ha detto il presidente della Onlus Bruno Bonatti- tutti coloro che, credendo nel nostro operato, ci aiutano a conseguire traguardi importanti come quello dello scorso ottobre, quando grazie a un finanziamento di 60.000 euro, da noi stanziato, è stato possibile inaugurare l’ampliamento del DH Oncoematologico del nostro ospedale, o come quello di cui stiamo parlando, cioè l’inserimento della dottoressa Agnese Vannini all’interno dello staff oncologico del “Serristori”attraverso una borsa di studio finanziata appunto dal Calcit, quindi da tanti amici che ci sostengono.

Articoli correlati